4 Dicembre 2021
  • 10:33 I pro e i contro dei cancelli per bambini retrattili
  • 09:49 Tipo di macchina sterilizzatrice – Qual è la migliore macchina?
  • 13:33 Qual è il miglior rimedio per i punti neri? Scoprilo ora!
  • 14:41 Ottieni la giusta segreteria telefonica per il tuo business
  • 10:49 Quanto è importante la dimensione di un decanter per vino?
Sebbene tutti i cicli del sonno siano importanti, oggi ci concentriamo sul sonno profondo perché è durante questa fase che il nostro corpo si riprende fisicamente e mentalmente. Il sonno non è semplicemente un’attività biologica che occupa un terzo della nostra vita, è uno dei comportamenti più importanti per la nostra salute. Se il riposo è inquieto, è molto probabile che ci sono alterazioni nella nostra vita quotidiana, che possono generare un impatto negativo sulle attività che svolgiamo. Pertanto, comprare il miglior materasso ed una rete adeguata migliorerà certamente il nostro riposo.

Quali sono le fasi del sonno e quanto durano?

Le fasi del sonno hanno due fasi cicliche di 99 minuti che si ripetono più volte durante la notte: la prima è la fase NREM, la seconda è la fase REM. Durante queste fasi ci sono 5 cicli diversi e in ognuno di essi un certo tipo di attività cerebrale.

Fase NREM o sospensione lenta

Questa fase è caratterizzata dalla prevalenza di onde cerebrali corte e si compone, a sua volta, di 4 fasi differenziate:
  • Fase I – Sonnolenza: è il periodo di transizione tra la veglia e il sonno e occupa circa il 5% del sonno totale.
  • Fase II – Sonno leggero: è la fase più frequente e costituisce quasi il 50% del sonno totale.
  • Fase III e IV – Delta o sonno profondo: si verifica durante queste due fasi e occupa tra 11 e il 24% del sonno totale, di cui il 5-8% corrisponde alla fase III, mentre il resto avviene nella fase IV. La fase del sonno profondo è considerata la più importante poiché è quella che ci rigenera e determina la qualità del riposo .

Fase REM o sospensione a onde veloci

La fase REM è la V fase e rappresenta il 28% del sonno totale. In questa fase, oltre ad una grande attività fisiologica avviene la riorganizzazione dei contenuti mentali. È anche considerata essenziale per lo sviluppo del cervello e per fissare nuovi ricordi.

Cos’è il sonno profondo e quali vantaggi ha?

Il sonno profondo si verifica durante gli stadi III e IV, è il sonno più lungo ed è caratterizzato dalla presenza di onde cerebrali lente. Durante questa fase i recettori sensoriali che impediscono al nostro cervello di reagire agli stimoli esterni vengono spenti. Se il sonno profondo viene interrotto per qualsiasi motivo, al risveglio avremo una sensazione di disorientamento e affaticamento. Sono molti i benefici che il sonno ci porta, tra questi:
  • Migliora la memoria e la creatività.
  • Protegge il cuore e aiuta a combattere malattie neurologiche come Alzheimer.
  • Riduce il rischio di sintomi depressivi.
  • Migliora il sistema immunitario.

Suggerimenti per dormire profondamente

Già hai visto quanto sia importante il sonno profondo per il tuo benessere fisico e mentale. Pertanto, acquisire buone abitudini di riposo ti aiuterà a raggiungere una buona qualità del sonno e, quindi, una salute migliore. Per ottenere più ore di sonno profondo, segui queste semplici abitudini:
  • Mantieni sempre la stessa ora per andare a dormire.
  • Se fai sonnellini ricorda di non superare i 46 minuti.
  • Evita il consumo di tabacco e alcol 4 ore prima di andare a letto.
  • Evita caffè, tè, bevande analcoliche e cioccolato 6 ore prima di andare a dormire.
  • Evita di mangiare cibi pesanti, piccanti o zuccherini 4 ore prima della pausa.
  • Fare esercizio fisico regolarmente , ma non subito prima di andare a letto.
  • Usa biancheria da letto comoda e in cotone.
  • Cerca di mantenere la stanza ben ventilata e ad una temperatura favorevole al mantenimento del sonno.
  • Elimina quanta più luce possibile e blocca il rumore.

Quale percentuale di sonno profondo è consigliabile?

Non tutte le persone hanno bisogno delle stesse ore di sonno per sentirsi bene. Quindi, se prendiamo come riferimento che la durata media del riposo di un adulto è di 7 o 8 ore, ci ritroveremo in uno stato di sonno profondo per circa 90 – 100 minuti, che corrisponde a 25% del nostro sonno totale. Questa percentuale viene mantenuta in tutti i modelli di sonno, ma il tempo che trascorriamo nel sonno profondo varia a seconda del tempo che passiamo ad addormentati:
  • Schema breve: una media di 5 ore di sonno di cui 62 i minuti sono un sonno profondo.
  • Modello lungo: più di 9 ore di sonno al giorno, circa 201 minuti in uno stato di sonno profondo.
  • Schema intermedio: sono circa 7-8 ore al giorno e corrispondono a circa 85 – 110 minuti di sonno profondo.
  • Schema variabile: si tratta di irregolarità nelle abitudini del sonno, quindi è difficile determinare il tempo trascorso in ciascuna fase.

Conclusione

Sicuramente, sia quantità che la qualità del sonno è essenziale, affinché il nostro stato fisico e mentale siano in perfetto ordine. Il mantenimento di abitudini di vita sane e una corretta qualità del sonno sono le basi su cui si basa il riposo. Quindi cerca di rispettare il più possibile ciò che il tuo corpo ti chiede e dormi tutte le ore di cui hai bisogno.
admin

RELATED ARTICLES